Zooey Deschanel non vuole essere considerata una raccomandata, ma i fan insorgono

Zooey Deschanel non vuole essere considerata una raccomandata, ma i fan insorgono
di

Il dibattito sui cosiddetti nepo baby di Hollywood va avanti ormai da anni: da tempo ormai sono in molti a puntare il dito contro raccomandazioni o presunte tali nel mondo del grande e piccolo schermo, ma non sempre i diretti interessati decidono di star zitti davanti alle accuse. È il caso, ad esempio, di Zooey Deschanel.

Figlia del direttore della fotografia Caleb Deschanel (Il Padrino, Titanic) e della star di Twin Peaks Mary Jo Deschanel, l'attrice (che recentemente si è detta favorevole a una reunion di New Girl) non è affatto d'accordo con chi sostiene che la sua famiglia le abbia facilitato l'ingresso nel mondo dello spettacolo: "Mio padre è un direttore della fotografia. Nessuno ti dà un lavoro perché sei figlia di un direttore della fotografia. Decisamente non è nepotismo" sono state le sue parole.

Affermazioni che hanno fatto storcere il naso a più di un fan su X: "Non c'è nulla di male nell'essere un nepo baby, specialmente se si ha talento, ma non comportarti come se i tuoi non ti avessero messo in una posizione vantaggiosa", "I tuoi genitori non hanno lavorato duro perché tu negassi i loro sforzi", "Perché i nepo baby non realizzano che anche solo l'avere dei genitori capaci di metterti in contatto con le persone giuste [...] fa di te un nepo baby?" è quanto si legge in queste ore in alcuni post. La star di 500 Giorni Insieme avrà voglia di rispondere? Staremo a vedere!

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi