Zack Snyder riflette sul suo ruolo nel creare la Wonder Woman di Gal Gadot

Zack Snyder riflette sul suo ruolo nel creare la Wonder Woman di Gal Gadot
di

Dopo aver rivelato di aver quasi scelto Zoe Salda per il ruolo di Lois Lane in Man of Steel, il regista Zack Snyder ha riflettuto sull'introduzione di Wonder Woman nel suo controverso film del 2016, Batman vs Superman: Dawn of Justice.

In una rara intervista concessa a Comic Book Debate, il regista ha affermato:

"Tutti pensavano che fosse troppo presto, ma sentivo che era giunto il momento ed era inevitabile. Non so se l'avrebbero fatta debuttare senza di me, forse si, forse no. So solo che l'idea è partita con quel film ed è stata un'opportunità unica e straordinaria, sono felice ed orgoglioso del lavoro che abbiamo fatto. E soprattutto sono contento per Gal Gadot e del successo che ha ottenuto."

Snyder ha anche riflettuto sulla prima donna "supereroina" che aveva adattato per lo schermo, ovvero Lois Lane: "Lei non ha bisogno di Superman o di Clark, il fatto che a Clark piaccia lo rende più intelligente, più figo, migliore! Più cattiva è Lois, migliore è Clark. Sono una coppia incredibile che ha bisogno l'uno dell'altro, ma è Clark ad aver più bisogno di lei. Per una grande storia di Superman hai bisogno di una grande Lois."

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? A voi è piaciuta la Gadot nel film di Snyder? Fatelo sapere nei commenti.

Per altri approfondimenti, vi rimandiamo ad una scena eliminata di Justice League che Snyder ha recentemente condiviso sui propri canali social.

FONTE: CB Debate
Quanto è interessante?
3