Zack Snyder non ha ancora visto Justice League, non capisce la battuta sul 'brunch'

di

Criticato per la sua impostazione ed il suo tono dato ai film della DC Entertainment, eppure oggi Zack Snyder viene 'rimpianto' da una fetta di fan. Eh sì, perché Snyder non ha più nulla a che fare 'tecnicamente' con i film della DC.

Zack Snyder aveva un piano differente per i personaggi di casa DC, tra cui un arco narrativo composto di cinque pellicole per Superman. Eppure, dopo il pesante flop (non al box-office) di critica e pubblico nei confronti di Batman v Superman: Dawn of Justice (e, comunque, in termini di risultato una 'delusione' per lo studio, che si aspettava molto di più), il filmaker è stato allontanato da Justice League.

Sebbene sia stata usata 'come scusa' (sigh!) l'improvvisa morte della figlia, sembra che la realtà dei fatti - emersa successivamente - sia un'altra: Snyder è stato licenziato dalla regia di Justice League e sostituito da Joss Whedon che ha riscritto il copione e rigirato buona parte della pellicola. E in questi mesi post-uscita, Snyder ha sempre più confermato quest'altra versione dei fatti, non nascondendo qualche frecciatina nei confronti di Whedon e della Warner Bros. per quel che è stato fatto.

Dopo aver confermato che la famigerata sequenza (ovviamente... tagliata) con Batman in cima ad un Gargoyle è stata girata da lui e non da Whedon, il filmaker ha confermato via social network di non aver ancora visto la pellicola, tanto che quando nota un meme che prende gioco la battuta sul brunch ripetuta spesso da Flash nel corso del film, Snyder chiede ai fan: "che cos'è questo riferimento al brunch?". E' chiaro, dunque, che nella sua versione tale 'gag' non c'era e che è stata aggiunta in un secondo momento da Whedon che, come abbiamo detto, ha rigirato buona parte del film con un copione differente.

FONTE: HH
Quanto è interessante?
2