Zack Snyder mette a tacere le voci: il reboot di Ghost Rider non si farà

Zack Snyder mette a tacere le voci: il reboot di Ghost Rider non si farà
di

Quando si parla di supereroi al cinema il nome di Zack Snyder salta fuori ormai quasi in automatico: che piaccia o no, il regista di Justice League è ormai una vera e propria autorità in fatto di cinecomic, per cui rientra nella norma il fatto che venga accostato a nuovi progetti un giorno sì e l'altro pure. Ghost Rider, ad esempio.

Il personaggio protagonista di due sfortunatissimi film con Nicolas Cage non ha mai, effettivamente, ricevuto una seconda possibilità che tutto sommato sarebbe più che meritata: qualcuno, dunque, ha pensato di fare proprio il nome del nostro Zack come possibile regista di un eventuale reboot.

Reboot che, però, ad oggi sembra esistere solo nella fantasia di alcuni: "Davvero? No, non ne so niente. È divertente, devo essere sincero. È divertente, perché voi siete tipo: 'Oh sì, certo, per Ghost Rider è praticamente fatta'. Ma no, davvero, non lo è" sono state le parole di Snyder al riguardo. Meglio smetterla di volare con la fantasia, dunque: non è ancora tempo di un ingresso del regista di 300 nella scuderia Marvel.

Certo è che, Snyder o non Snyder, un personaggio con quel potenziale avrebbe meritato un miglior trattamento: lo stesso Nicolas Cage, d'altronde, non considerava Ghost Rider una prima scelta per la sua carriera all'epoca delle riprese.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3