Yahya Adbud-Mateen II annuncia la fine delle riprese per il reboot di Candyman

Yahya Adbud-Mateen II annuncia la fine delle riprese per il reboot di Candyman
INFORMAZIONI FILM
di

Con un messaggio diffuso via Twitter la star Yahya Abdul Mateen II ha annunciato via social la fine ufficiale delle riprese dell'annunciato e atteso reboot di Candyman, cult horror anni '90 molto apprezzato soprattutto in America, il cui rifacimento è stato ideato e prodotto da Jordan Peele (Get Out, Noi).

Si legge nel tweet di Mateen: "Un grazie di cuore alla nostra infaticabile e brillante crew che permette che avvenga tutta questa magia dietro il sipario. Grazie a Jordan Peele e alla MGM per avermi dato fiducia con questo bambino. Grazie alla nostra regista, Nia DaCosta, per avermi guidato lungo tutto il tragitto, proteggendo il mio talento. Ti apprezzo davvero. Grazie alla mia ragazza, Teyonah Parris, per aver reso tutto divertente ed aver portato il sorriso e la gioia sul set ogni giorno, e a Coleman Domingo per aver aggiunto la sua magia al mix".

Il film, che uscirà negli Stati Uniti il 12 giugno 2020, avrà appunto per protagonista Yahya Abdul-Mateen II, visto recentemente in Aquaman e Black Mirror. Alla regia Nia DaCosta, per quella che sarà una collaborazione tra la MGM e la Monkeypaw Productions di Peele e Win Rosenfeld, i quali hanno anche scritto la sceneggiatura.

Candyman, film cult del 1992 diretto da Bernard Rose con Tony Todd nei panni del villain protagonista, era a sua volta tratto dal romanzo breve The Fobidden, scritto dal maestro dell'horror Clive Barker, autore e regista di Hellraiser. La nuova pellicola è descritta come un "sequel spirituale" del film originale, e ritornerà nel vicinato nel quale la leggenda è iniziata: il quartiere di Chicago che ospitava le casa Cabrini-Green.

Nel cast ci sarà anche Tony Todd, sebbene molto probabilmente avrà un ruolo marginale che fungerà da omaggio al primo film della serie.

Quanto è interessante?
2