Xena in Italia s'infuria per il razzismo di alcuni nostri compaesani

di

Come sempre ci facciamo riconoscere. Pure dalle star di Hollywood. Lucy Lawless, l'indimenticabile Principessa guerriera Xena si trovava a Lucca e lì ha assistito a un episodio veramente imbarazzante per noi italiani.

Come racconta nel post che ha scritto via Facebook, l'attrice: "Stavo passeggiando per Lucca, Italia, stasera ed ero dietro a sei ragazzini di circa 18-19 anni. Un ragazzo di colore passa accanto a noi in bicicletta. Uno dei ragazzi fa un suono con la bocca e applaude, urlandogli contro "Scimmione!". Un altro ragazzo si accoda, e poi un terzo, prendendolo in giro all'unisono. Gli altri ragazzi sorridevano ma non si sono uniti. Forse non sanno come comportarsi in modo civile. "Orribile!", ho urlato. "veramente orribile". I ragazzi sono rimasti scioccati che una persona adulta andasse a dir loro qualcosa. Se fossi stata più preparata o avessi saputo meglio l'italiano, avrei spiegato con calma che in passato gli italiani erano immigrati nel mio paese e che il loro comportamento di stasera è una forma di terrorismo. Loro stavano effettivamente, ed efficacemente, terrorizzando quel ragazzo di colore che non indossava camice inamidate col colletto tirato in su e pantaloni corti color pastello come loro. Forse gli piaceva l'idea. Forse no. Forse stavano semplicemente cercando un modo per scaricare l'accumulo di testosterone su qualcuno che percepivano come più debole, nello stesso modo in cui un branco di scimmie assalta la preda. E non c'è alcun dubbio su chi fossero le vere scimmie in questa situazione. #chiedoscusa #aiprimati #ilrazzismofaschifo #denunciamo"

Suppongo che il post da solo basti a farci vergognare, ma se questi piccoli ignoranti sapessero chi è la Lawless e lei avesse urlato universalmente con lo strillo di Xena, i pantaloni color pastello indossati dai bulletti avrebbero cambiato colore...

FONTE: Facebook
Quanto è interessante?
12