X-Men, Kevin Feige doveva "badare" a Bryan Singer sul set del film

X-Men, Kevin Feige doveva 'badare' a Bryan Singer sul set del film
INFORMAZIONI FILM
di

Prima di diventare presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige ha prodotto diversi progetti cinematografici legati Casa delle Idee come Hulk, Spider-Man 2 di Sam Raimi e in particolare i primi capitoli degli X-Men, di cui si è tornato a parlare in questi giorni per via delle nuove accuse contro il comportamento di Bryan Singer sul set.

Secondo l'articolo dell'Hollywood Reporter che ha fatto luce sul dietro le quinte della pellicola, il quale ha rivelato che molti membri del cast tra cui Hugh Jackman e Halle Berry minacciarono addirittura di abbandonare il film, la 20th Century Fox era al corrente della situazione e aveva incaricato Feige, che al tempo lavorava per la produttrice Lauren Shuler Donner, di "badare" al comportamento del regista.

"È una strana industria, quella cinematografica. Celebriamo la creatività e il talento e perdoniamo le persone geniali. Inconsciamente, probabilmente chiudiamo un occhio su ciò che fanno e portiamo i loro prodotti in giro per il mondo" ha dichiarato Donner per il report.

La produttrice ha poi rivelato di aver saltato la premiere di X-Men proprio a causa di Singer: "Era molto nervoso e si agitava quando era insicuro, come fanno molti. Ma si sfogava urlando e gridando a tutti sul set. Oppure lasciava al set e interrompeva la produzione. Bisogna capire questo: quel ragazzo era geniale, ed è per questo che lo abbiamo tollerato. Se non avesse mandato tutto all'aria, sarebbe davvero un grande regista."

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1