X-Men: Dark Phoenix, Simon Kinberg parla di continuity e dell'età dei protagonisti

X-Men: Dark Phoenix, Simon Kinberg parla di continuity e dell'età dei protagonisti
di

X-Men: Dark Phoenix è attualmente nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. La pellicola è il culmine dell'intera saga cinematografica dedicata ai mutanti prodotta dalla Twentieth Century Fox ed iniziata nel lontano 2000.

Dopo essersi incolpato per la deludente performance al box-office, il regista e sceneggiatore Simon Kinberg ha provato a parlare della continuity di questa serie di film nel corso di una nuova intervista: "Ovviamente la continuity è differente quando parliamo di alcuni film dedicati al solo Wolverine o se parliamo di Deadpool, ma quando ci concentriamo sulle pellicole principali degli X-Men, c'è una continuity che ho in mente, nel mio ufficio, nel mio computer che cerco di rispettare il più possibile".

"Non voglio essere troppo nerd a riguardo" continua Kinberg "Ma abbiamo resettato la timeline alla fine di Giorni di un futuro passato. Quindi gli eventi di film come X-Men, X-Men 2 e X-Men - Conflitto finale sono stati cancellati dalla timeline, quindi ogni evento accaduto dopo il 1973, ovvero dopo gli eventi di Giorni di un futuro passato, è accaduto in maniera totalmente differente di quanto visto nei precedenti episodi. E' per questo che Wolverine si trova alla X-Mansion alla fine di quella pellicola, e personaggi come Ciclope e Jean Grey sono ancora vivi. Niente di tutto quello accaduto nei primi tre film è ancora valido. Non per essere troppo nerd, dunque, ma la fine del mio Dark Phoenix non necessariamente deve essere l'inizio del primo X-Men".

In parole povere, come dice lo sceneggiatore e regista, "Giorni di un futuro passato ha resettato la timeline cosi che film come Apocalisse e Dark Phoenix potessero esistere secondo le loro regole".

Parlando di X-Men: Dark Phoenix che, a quanto pare, Deadpool 2 aveva spoilerato già un anno fa, Kinberg ha cercato di dare una spiegazione al perché molti degli attori coinvolti sembrino ancora giovani come nel 1960 nonostante il film sia ambientato negli anni novanta: "Per Jennifer Lawrence è un discorso a parte. Mystica appare come vuole apparire. Mystica invecchia molto più lentamente e, quando assume l'aspetto umano, può pretendere di sembrare giovane, cosi come può assumere le fattezze di un Richard Nixon. Ma per gli altri - come Bestia, Professor X e Magneto - è chiaro che questi attori non siano invecchiati di 30 anni come nei film. La cosa che abbiamo potuto fare - ed è una spiegazione - è convincere tutti che invecchiano anche loro più lentamente in quanto mutanti. E fino ad oggi nessuno ha fatto problemi a riguardo".

Quanto è interessante?
3