Woody Allen dice che Chalamet lo ha denunciato solo per aumentare le chance agli Oscar

Woody Allen dice che Chalamet lo ha denunciato solo per aumentare le chance agli Oscar
INFORMAZIONI FILM
di

Il libro di memorie di Woody Allen, intitolato A proposito di niente, è uscito ieri in versione e-book in Italia (cartaceo arriverà il 9 aprile) grazie alla Nave di Teseo, e nell'opera il regista ripercorre tutta la sua carriera e le recenti controversie, compreso il modo in cui alcuni suoi ex-attori lo hanno denunciato pubblicamente.

E almeno nel caso di uno degli interpreti più recenti che hanno lavorato con lui, per l'esattezza Thimothee Chalamet, l'autore sostiene nel libro che la sua denuncia e allontanamento dal film Un giorno di pioggia a New York non sia stata in realtà motivata da questioni morali, quanto invece dalla possibilit di aumentare al tempo le sue probabilità di vincere un Oscar per Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino.

Dopo che Allen è diventato un bersaglio del movimento #MeToo allora in piena ascesa, Chalamet insieme ad altri attori ha parlato pubblicamente contro il regista, donando inoltre il suo cachet del film interamente in beneficenza. Nella memoria di Allen, il regista non pensa che l'interprete sia stato in verità sincero e scrive:

"Tutti e tre gli attori protagonisti di Un giorno di pioggia a New York sono stati eccellenti ed è stato un vero piacere lavorare con loro. In seguito Thimothee ha dichiarato pubblicamente di essersi pentito di aver collaborato con me e ha donato i suoi soldi in beneficenza, ma ha giurato a mia sorella di averlo fatto perché era in lizza per gli Oscar per Chiamami col tuo nome e sia lui che il sua agente credevano di avere maggiori possibilità di vittoria se mi avessero denunciato e allontanato pubblicamente. E così ha fatto".

Quanto è interessante?
3