Wonder Woman, Patty Jenkins non sapeva nulla su Justice League: 'Non ebbi alcun input'

Wonder Woman, Patty Jenkins non sapeva nulla su Justice League: 'Non ebbi alcun input'
di

Inserire un personaggio in una continuity ampia come quella del DC Extended Universe non è semplice, in particolar modo quando si tratta di un pilastro come Wonder Woman: per lavorare al meglio, dunque, sarebbe senz'altro una buona cosa avere un'idea di ciò che i prossimi film riserveranno al personaggio che si sta trattando.

Non fu questo il caso del primo film sull'Amazzone interpretata da Gal Gadot: la regista Patty Jenkins ha infatti dichiarato di non aver ricevuto, all'epoca, alcun indizio da parte della produzione sulla Diana che avremmo visto di lì a poco in Justice League, uscito qualche tempo dopo il primo Wonder Woman.

"Non ho ricevuto alcuna indicazione sul modo in cui sarebbe stata inserita in Justice League. Stavo girando Wonder Woman all'epoca in cui cominciarono a produrre Justice League, quindi ero davvero molto, molto impegnata. Ma no, non ricevetti alcun input su ciò che avremmo visto in Justice League. Certo, ho sempre cercato in un certo modo di rispettare quella che sapevo avrebbe potuto essere la sua evoluzione, mantenendo lo stesso costume e tutte quelle cose lì, ma non ho mai realmente saputo cosa sarebbe successo" sono state le parole di Jenkins.

Recentemente la stessa Patty Jenkins ha rivelato di aver cambiato al fotofinish il finale di Wonder Woman; l'anno scorso, invece, Zack Snyder rivelò quali fossero i piani originali per Wonder Woman.

Quanto è interessante?
2