William Friedkin: "Hollywood si è ridotta solamente ai blockbuster"

di

Intervenuto al Lumiere Festival di Lione, William Friedkin ha tenuto una masterclass in cui ha avuto modo di parlare dello stato attuale del cinema, in particolare di quello americano.

Il regista, autore di perle come L’esorcista e Il braccio violento della legge, all’età di 81 anni non sta esattamente cercano di tornare nell’ambiente più commerciale: “In America non vorrei essere un regista attivo al momento attuale”, ha esordito. “Quando ho iniziato a fare questo lavoro, c’erano le più varie opportunità per realizzare i film più diversi. Adesso producono solo blockbuster, eccezioni a parte”. nel corso della serata è stato proiettato Il salario della paura, nella sua versione restaurata in 4K. Il film, uscito nel 1977 si rivelò un flop, anche perché uscito solamente una settimana dopo il clamoroso successo di Star Wars, di George Lucas.

Come ha chiesto una volta il grande critico francese [André Bazin, ndr.]: ‘Che cos’è il cinema?’. Beh, penso dovremmo chiedercelo ancora, perché, specialmente a Hollywood, è cambiato completamente. Adesso, vediamo pochi film che vengono da altri paesi, in sempre meno cinema. Il 35mm è quasi morto, sta morendo. Io non ho una soluzione a tutto ciò, non so se questo è ciò che vuole il pubblico o è quello che gli studio vogliono far loro credere”.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
5