Will Fetters, co-sceneggiatore di A Star Is Born, riscriverà Tell No One per l'Universal

Will Fetters, co-sceneggiatore di A Star Is Born, riscriverà Tell No One per l'Universal
INFORMAZIONI FILM
di

La notizia, riportata come esclusiva dal portale Deadline, ci informa che Will Fetters, autore della sceneggiatura di A Star Is Born assieme a Bradley Cooper e ad Eric Roth, è stato ingaggiato per riscrivere la pellicola Tell No One (in Italia “Non dirlo a nessuno”), lungometraggio della Universal Pictures ispirato al romanzo di Harlan Coben.

Il progetto prodotto da Frank Marshall è in fase di lavorazione da diverso tempo. L’opera, infatti, aveva ottenuto già la stesura di un primo copione ad opera di Chris Terrio (Argo, Justice League) e successivamente maneggiato da F. Scott Frazier (xXx - - Il ritorno di Xander Cage).

Il libro dello scrittore Harlan Coben ha già ricevuto un adattamento per il grande schermo nel film francese del 2006 di Guillaume Canet. La trama si sviluppa attorno ad un dottore la cui moglie viene uccisa otto anni prima. Un misterioso e strano messaggio guiderà il protagonista in una pericolosa ricerca per scoprire la verità che si cela dietro la morte della consorte.

Nel 2009 la Miramax e la Focus Features avevano acquisito i diritti del thriller per un adattamento in lingua inglese, un progetto che coinvolgeva anche Kathleen Kennedy – attuale presidente della Lucasfilm – nelle vesti di produttrice. L’intenzione originaria era quella di avviare la produzione nella primavera del 2010, ma ogni idea su questa trasposizione cinematografica è successivamente naufragata.

Per lo sceneggiatore Will Fetters questo è sicuramente un momento d’oro per la sua carriera. Spulciando la sua filmografia si possono ricordare altre produzioni come Remember Me (2010) del regista Allen Coulter, Ho cercato il tuo nome (2012) di Scott Hicks e il già citato lungometraggio remake di A Star Is Born (2018). Alla 91esima edizione degli Oscar tenutisi il 24 febbraio scorso al Dolby Theatre di Los Angeles, Fetters era in gara per aggiudicarsi l’ambita statuetta d’oro nella categoria di miglior sceneggiatura non originale. Il premio, tuttavia, come sappiamo è andato a finire nelle mani di Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott e Spike Lee per il film BlacKkKlansman.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
0