Will Ferrell pensava che Elf avrebbe stroncato la sua carriera sul nascere

Will Ferrell pensava che Elf avrebbe stroncato la sua carriera sul nascere
di

Oggi è ormai considerato un piccolo cult natalizio, il divertente Elf di Jon Favreau con protagonista il simpatico Will Ferrell, ma appena dopo aver girato il film nei panni dell'elfo Buddy, proprio l'attore protagonista ha rivelato che un tempo pensava che la commedia "avrebbe stroncato la sua carriera".

Al tempo di Elf, infatti, Ferrell non era ancora così famoso come oggi, conosciuto soprattutto per essere parte del cast del Saturday Night Live e senza aver ancora interpretato ruoli famosi come Ron Burgundy di Anchorman o il Ricky Bobby di Talladega Nights. Durante una recente apparizione al The Late Late Show with James Corden, l'attore ha quindi ricordato i suoi timori di vedere la propria carriera finire sul nascere a causa dell'insuccesso del film o dell'accoglienza negativa, soprattutto perché le premesse di Elf erano davvero strambe.

Queste le sue parole: "Sì, ci sono stato dei momenti in cui mi preoccupavo del fatto che Elf avrebbe potuto distruggere la mia carriera sul nascere. Le prime due settimane di riprese del film erano esterne a New York, quindi dovevo ancora capire come sarebbe stato correre in calzamaglia gialla per le strade di New York. Le persone che mi riconoscevano poi per le mie apparizioni al Saturday Night Live mi chiedevano "ma stai bene? cosa stai facendo?", e tra me e me pensavo che Elf sarebbe potuto essere un home run o un totale fallimento".

E a voi? Piace o fa ridere Elf?

FONTE: SR
Quanto è interessante?
5