di

Abbiamo visto un mese fa il trailer del West Side Story di Spielberg, remake del celebre film del 1961. In uno sneak peek recentemente pubblicato il celebre regista racconta com'è per lui lavorare su un musical.

Come sappiamo la produzione del film è stata piuttosto complicata, e ha costretto la 20th Century a spostare la data di uscita dal 2020 al 2021 a causa del covid-19. Alte sono, in ogni caso, le aspettative, soprattutto considerando che si parla di Spielberg. La situazione in verità è particolare, perché pur essendo uno dei più grandi registi del nostro tempo, dirigere un musical è sicuramente un terreno nuovo e pericoloso per Spielberg.

"Sono così orgoglioso e onorato di aver ottenuto questa opportunità alla fine della mia carriera", afferma Spielberg nell'anteprima, mentre vediamo le clip della grandissima produzione e delle riprese dei numeri di danza in sottofondo. Proprio le immagini, che si alternano a quelle del trailer, ci danno un'idea di cosa potremmo aspettarci dal progetto.

In West Side Story, ispirato alla tragedia di Shakespeare Romeo e Giulietta, vedremo Ansel Elgort nei panni di Tony e Rachel Zegler nei panni di Maria, due amanti sfortunati separati da guerre per il territorio in corso nella New York degli anni '50. A sorpresa nel cast ci sarà anche colei che ha interpretato Anita nella versione cinematografica originale di West Side Story, Rita Moreno che avrà un ruolo nuovo, creato appositamente per lei per questo film. Moreno sarà infatti Valentina, la proprietaria del negozio all'angolo in cui lavora Tony.

Proprio questo ci fa capire che con questo film Spielberg vuole sia onorare le sue precedenti versioni, sia portare una nuova e unica interpretazione della storia classica. Ovviamente speriamo che ci riesca.

Quanto è interessante?
1