Warner, fa tremare la lunga intervista di David Zaslav: "Ancora tanto da fare e disfare"

Warner, fa tremare la lunga intervista di David Zaslav: 'Ancora tanto da fare e disfare'
di

Rimettere il DC Universe al centro di tutto. Tagliare sui contenuti HBO che non garantiscono una continuità di abbonati. Investire sulle distribuzioni in sala. Lanciare un nuovo servizio completamente gratuito (e globale) grazie alla pubblicità. Questi e molti altri i piani del CEO David Zalsav nel futuro di Warner Bros. Discovery.

Inizia con parole di biasimo nei confronti del recente passato di Warner Bros, il lungo intervento del CEO David Zaslav nel corso della conferenza RBC Media. Inizia con una citazione presa in prestito, guarda caso, dal fiore all’occhiello di un’altra major, Yellowstone di Paramount: “Abbiamo ancora molto da fare e da disfare. È stato molto più impegnativo di quanto pensassimo. Appena aperto l’armadio, sono cadute delle cose. Lo stiamo riparando. Alcune risorse e alcuni talenti sono migliori di quanto pensassimo. Ma c'erano molte cose inaspettatamente peggiori di quanto pensassimo. Per quanto mi riguarda, non mi interessa comprare aziende già ben gestite. Perché non ci sarebbe nulla da migliorare”.

Passando ai tanti, troppi contenuti HBO a basso budget, Zaslav ha segnalato come nel 2019 si sia andati a malapena in pari, con 2,5 miliardi spesi e 2,5 miliardi guadagnati. Lo scorso anno ne avrebbe spesi 7 e riguadagnati solo 4 miliardi: “Non so se ho mai visto qualcosa del genere. In questo momento, possiamo ottenere 30 milioni di spettatori con Euphoria, ma possono venire per due mesi, guardare Euphoria e poi disabbonarsi. Vogliamo creare incentivi affinché le persone rimangano? Ci sono molte aziende che hanno un'attività per cui la maggior parte delle persone è abbonata per tutto l'anno”. L’intenzione di Zaslav sarebbe quella di lanciare un abbonamento completamente gratuito basato sulle pubblicità.

Ma Zaslav è anche uno di quelli che credono molto nel passaggio preventivo nei cinema con il rilascio teatrale, secondo un ragionamento molto interessante fatto proprio di recente dal CEO di IMAX: i contenuti che passano in sala incassano al botteghino, ma se di qualità spingono anche gli abbonati a rivederli su piattaforma. I film che passano solo in streaming invece, hanno un respiro inferiore. Ovviamente questo discorso si applicherebbe soprattutto alla nuova DC, che Zaslav intende riportare al centro della società. Ma con un piano ben preciso che disconosce del tutto quanto preparato con The Flash in fatto di Multiverso: “Non vogliamo quattro Batman” – ha detto proprio di recente.

Cosa ne pensate delle parole e dei piani di David Zaslav? Ditecelo nei commenti!

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
2