La Warner Bros. utilizza una recensione negativa di Joker per promuovere il film

La Warner Bros. utilizza una recensione negativa di Joker per promuovere il film
di

Dopo il Leone d'Oro a Venezia 76 e la presentazione al Toronto Film Festival, il Joker di Todd Phillips si è, tirato dietro tanti commenti positivi e recensioni entusiaste, ma una parte di critica internazionale (specie American) non ha visto questo gran film nel cinecomic DC, etichettandolo anche come "incel-friendly" o "un pasticcio".

Tra questi ultimi spiccano soprattutto il Time, con una stroncatura sotto tutti i punti di vista, e anche il critico cinematografico David Ehlrich, amato-odiato sulle pagine di Indiewire per il suo complesso senso del gusto e il suo amore per delle critiche sprezzanti, specie sul lato tematico-sociologico dei film. È sicuramente tra i più stimati giornalisti di settore americani, ma questo non lo rende preciso come un orologio svizzero né infallibile e anzi, quando spesso si concentra su titoli più commerciali, di autori conosciuti o blockbuster si nota una certa vena di insofferenza nella sua penna, come per questo Joker, ovviamente stroncato sul lato contenutistico.

Ad ogni modo, tra una riga e l'altra, un affossamento delle ambizioni intellettuali del progetto e un inquadramento nella sezione pop corn movie senza se e senza ma, nella sua recensione ha scritto che il titolo di Todd Phillips è anche "un pezzo di intrattenimento di massa realizzato in modo impeccabile", frase furbamente presa di peso dalla Warner Bros e inserita in un'immagine quote con tanto di autore e testate per promuovere il Joker. Potete vedere il quote in basso.

Il film uscirà nelle sale italiane il prossimo 3 ottobre.

Quanto è interessante?
5