Warner Bros, quale sarà l'impatto finanziario dell'accordo su HBO Max?

Warner Bros, quale sarà l'impatto finanziario dell'accordo su HBO Max?
di

Il recente annuncio di Warner Bros., che riguarda il lancio in contemporanea di tutti i titoli cinematografici 2021 anche in streaming su HBO Max oltre alla normale distribuzione in sala. Una scelta che ha creato un polverone incredibile, con reazioni contrastanti, fra chi si è detto favorevole alla decisione e chi come Denis Villeneuve, contrario.

E quale sarà l'impatto finanziario di questo accordo? Molti degli accordi che Warner Bros. ha firmato con alcune delle sue star più importanti, sia attori che registi, hanno piani finanziari strutturati intorno ai risultati del box-office. Spesso hanno degli accordi che garantiscono loro introiti sul back end, potendo trattarsi di una certa percentuale sulle entrate o un importo fisso, se il film raggiunge determinati obiettivi al botteghino.

Tutto questo cambia con la distribuzione, seppur contemporanea, in streaming. Questo è il caso di Wonder Woman 1984 di Patty Jenkins, e le trattative per l'accordo con HBO Max ha riguardato proprio il film con Gal Gadot.
A quanto pare WB ha pagato dei bonus pari a quelli che avrebbero ricevuto se il film avesse incassato 1 miliardo di dollari al botteghino globale. Una cifra certamente realistica.
Warner Bros. sarebbe quindi al lavoro per sistemare le situazioni contrattuali in essere anche con altri attori e registi, per adeguare il tutto al nuovo accordo con HBO Max.

Nei giorni scorsi Warner Bros. ha subito l'attacco anche da Directors Guild.

Quanto è interessante?
2