Wake Up, al Sundance il corto diretto da Olivia Wilde con Margaret Qualley

Wake Up, al Sundance il corto diretto da Olivia Wilde con Margaret Qualley
di

Per Olivia Wilde e Margaret Qualley quello che sta iniziando è un anno cruciale. La prima, dopo il successo di Booksmart, intende confermarsi anche come regista, mentre la seconda, vista in C'era una volta... a Hollywood e in Fosse / Verdon, è attesa alla definitiva consacrazione. Le due hanno lavorato insieme al cortometraggio Wake Up.

Il corto, che si avvale di un terzo pezzo da novanta, il direttore della fotografia Matthew Libatique, sarà presentato in anteprima mondiale al prossimo Sundance Film Festival.

In Wake Up Margaret Qualley interpreta Jane Doe, una donna costretta a riscoprire la sua umanità in un mondo sempre più digitale. "È stato davvero elettrizzante collaborare con Margaret per raccontare questa storia su cosa significhi essere umani" ha raccontato Olivia Wilde alla rivista People. "Con il leggendario direttore della fotografia Matty Libatique e il resto della nostra straordinaria troupe, ho avuto la possibilità di creare qualcosa di selvaggio, strano e attuale."

Matthew Libatique torna al Sundance un anno dopo la premiere di Native Son. Il direttore della fotografia è conosciuto per le sue collaborazioni con Darren Aronofsky (Requiem for a dream, Il cigno nero, Pi) ed è stato nominato due volte all'Oscar, la prima con Il cigno nero e la seconda con A Star is born. Tra i suoi prossimi progetti c'è Birds of Prey (guarda qui il trailer ufficiale), con Margot Robbie nel ruolo di Harley Quinn.

Olivia Wilde, che dopo Wake Up dirigerà una commedia natalizia scritta con la sceneggiatrice di Booksmart Katie Silberman, appare al cinema con un ruolo controverso in Richard Jewell di Clint Eastwood.

FONTE: indiewire
Quanto è interessante?
3