Waiting For The Barbarians: Johnny Depp e Andrea Iervolino produrranno la pellicola

Waiting For The Barbarians: Johnny Depp e Andrea Iervolino produrranno la pellicola
di

Tra non molti giorni tornerà in sala con Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald nei panni del villain della saga prequel sceneggiata da J.K. Rowling, ma nel futuro di Johnny Depp c’è già un nuovo impegno in veste di produttore, assieme all’italo-canadese Andrea Iervolino, dell’adattamento cinematografico di Waiting For The Barbarians.

Scritto nel 1980 dal premio Nobel per la letteratura John Maxwell Coetzee, Waiting For The Barbarians racconta la storia di un integerrimo magistrato britannico che svolge la propria funzione giurisdizionale in una piccola città coloniale fino a quando questa lealtà verso l’Impero non viene messa a dura prova dopo aver visto con i propri occhi quale crudele trattamento viene riservato ai prigionieri di guerra.

La partnership per lo sviluppo e la produzione della pellicola vedrà la collaborazione di Johnny Depp con la sua Infinitum Nihil ed Andrea Iervolino con la neonata piattaforma social di intrattenimento dal nome TaTaTu. Nel cast artistico per il momento sono stati annunciati anche i nomi di Mark Rylance (Ready Player One) e di Robert Pattinson (Twilight). Le riprese del film diretto dal regista colombiano Ciro Guerra partiranno entro la fine del mese in Marocco.

Queste le parole spese da Iervolino:

Johnny possiede l’abilità di concettualizzare il materiale in un modo che pochi hanno ed è libero dalle formule convenzionali dell’industria che dettano i progetti da realizzare in modo tradizionale. (…) Johnny sarà per noi un collaboratore chiave e siamo tremendamente entusiasti di sostenere le sue visioni e il suo istinto per le storie a cui daremo vita”.

In chiusura il commento dell’attore:

In quest’epoca di intrattenimento democratico, ammiro l’etica creativa di Andrea e non vedo l’ora di collaborare insieme a lui in una forma così liberatoria e innovativa che porterà giovamento ai principi delle nostre rispettiva entità”.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
2