I Vitelloni, Vittorio De Sica rifiutò per paura di essere bollato come omosessuale

I Vitelloni, Vittorio De Sica rifiutò per paura di essere bollato come omosessuale
di

I Vitelloni non ha bisogno di presentazioni: il film con Alberto Sordi fa parte delle opere più celebri di Federico Fellini e come tanti altri film del celebre regista è entrato ormai a far parte della nostra storia e della nostra cultura, ragion per cui nessuno avanzerebbe mai la pretesa di apportarvi delle modifiche.

Un po' di rammarico sale però a pensare che il film avrebbe potuto vantare una ciliegina sulla torta non da poco: pare infatti che Fellini avesse contattato il grande Vittorio De Sica per un ruolo nel suo film, ma che questi abbia gentilmente declinato l'offerta.

Il motivo? Il ruolo era quello di Sergio Natali, attore teatrale che ad un certo punto del film muove delle avance abbastanza palesi al giovane Leopoldo: proprio il palesarsi dell'omosessualità del personaggio avrebbe dunque spinto De Sica a rifiutare, preoccupato della possibilità che l'orientamento sessuale di Natali venisse confuso con quello reale del suo interprete.

Una scelta che oggi farebbe gridare allo scandalo, ma che va ovviamente contestualizzata in un Italia e in un mondo che, ormai più di mezzo secolo fa, non guardavano certo di buon occhio a quella che oggi conosciamo come comunità LGBTQ. Resta, dunque, l'amaro in bocca di non aver potuto assistere alla collaborazione tra due giganti del nostro cinema. A proposito di Fellini, intanto, approfittatene per godervi di nuovo il trailer restaurato de Le Notti di Cabiria.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
1