Vince Gilligan difende lo streaming: 'Il problema sono i film di m***a!'

Vince Gilligan difende lo streaming: 'Il problema sono i film di m***a!'
di

Dall'esplosione di Netflix in poi lo streaming (quello legale, s'intende) è entrato di prepotenza nel mondo del cinema e nelle case degli spettatori, cambiando radicalmente il modo di fare film e di fruire degli stessi. Un cambiamento che, come sempre accade, non è stato ben accolto da tutti.

Non sono in pochi infatti a vedere nelle piattaforme streaming il male assoluto per quanto riguarda il settore cinematografico, che si tratti di qualità delle produzioni o di limiti nella distribuzione in sala: basti pensare ai casi di Roma di Alfonso Cuaron o del prossimo The Irishman di Martin Scorsese.

A scendere in campo in difesa dello streaming è stato Vince Gilligan, che con il suo El Camino sta per sbarcare su Netflix per la gioia di tutti i fan di Breaking Bad: secondo il regista della serie con Bryan Cranston Netflix e co. non rappresentano infatti un problema per il mondo del cinema, che viene invece continuamente danneggiato da produzioni di livello discutibile.

"Non penso che lo streaming stia danneggiando i film. Penso che i film di m***a stiano danneggiando i film. E che i remake dei remake dei remake dei remake stiano danneggiando il cinema molto più di quanto lo stia facendo lo streaming" ha infatti dichiarato il regista, interpellato sulla questione.

Comunque la si pensi sull'argomento, comunque, è innegabile che El Camino sia uno dei prodotti più attesi di questa stagione cinematografica: a far salire ulteriormente l'hype ci ha pensato lo stesso Aaron Paul anticipando ciò che dobbiamo aspettarci dal film. L'attore di Jesse Pinkman ha inoltre parlato della speranza che il film di Breaking Bad possa dare una scossa decisiva alla sua carriera.

FONTE: TVGuide
Quanto è interessante?
4