Viggo Mortensen rivela perché rifiutò il ruolo di Wolverine

Viggo Mortensen rivela perché rifiutò il ruolo di Wolverine
di

Durante il casting del primo film degli X-Men, Bryan Singer considerò diversi attori per il ruolo di Wolverine prima di affidarlo definitivamente a Hugh Jackman. Uno di questi fu Viggo Mortensen, che ha spiegato i motivi del suo rifiuto in una recente ospitata al podcast Happy Sad Pod Confused.

"La cosa che più mi infastidiva in quel momento era l'impegno di interpretare lo stesso personaggio ancora e ancora in un'infinità di film. Ero nervoso al riguardo" ha raccontato la star de Il Signore degli Anelli. "E poi c'erano altre cose... ne hanno chiarite la maggior parte, ma ho portato mio figlio Henry (che è molto appassionato di fumetti, ndr.) all'incontro con il regista come una sorta di portafortuna e guida.Nella mia testa pensavo che avrebbe potuto imparare qualcosa anche lui, perché ho lasciato che leggesse la sceneggiatura e mi ha detto: 'Questo è sbagliato, non è così [nei fumetti]'"

Stando a Mortensen, Singer passò il resto dell'incontro a spiegare nel dettaglio a Henry perché aveva deciso di prendersi certe libertà nei confronti della versione originale del personaggio. "Ma non lo avrei fatto in ogni caso, perché non ero sicuro di volermi impegnare per anni, però diverso tempo dopo ho fatto tre film del Signore degli Anelli quindi chi lo sa" ha aggiunto.

Nonostante ciò, Mortensen ha elogiato l'interpretazione di Jackman: "Penso che si andato alla grande. Sono sicuro che nessuno poteva immaginare qualcuno che lo facesse meglio di lui."

Per altre notizie, qualche giorno fa l'attore ha rivelato che a breve tornerà a collaborare con David Cronenberg.

Quanto è interessante?
3