La vicepresidente Marvel sarebbe "onorata" di avere personaggi LGBT nel MCU

La vicepresidente Marvel sarebbe 'onorata' di avere personaggi LGBT nel MCU
di

Il Marvel Cinematic Universe è un franchise sempre più colossale, e la cosiddetta Fase 3 ha ottenuto uno straordinario successo ai botteghini. Gli ultimi film hanno reso il MCU un luogo più inclusivo, dando più spazio alle donne (Captain Marvel) e alle persone di colore (Black Panther).

Il passo successivo, richiesto da numerosi fan, sarebbe quello di aprirsi anche al mondo LGTB. Il recente Avengers: Endgame ha visto un cameo del co-regista Joe Russo nei panni di un omosessuale sopravvissuto al letale schiocco di dita di Thanos, ma per quanto riguarda i ruoli da protagonista non c’è stata ancora una svolta. Kevin Feige e gli altri boss della Marvel anticipano però che le cose potrebbero cambiare presto, nella Fase 4 attualmente ancora avvolta dal mistero.

Victoria Alonso, vicepresidente esecutiva Marvel, in un suo recente Ask Me Anything su Reddit ha scritto: “Sarei onorata se un membro del mondo LGTBQ+ facesse parte dei nostri film, e spero che in futuro succeda”. Il commento in realtà non dice granché, e d’altra parte la Marvel ha fatto del segreto un’arte raffinata negli ultimi tempi, a cominciare dal divieto di spoiler imposto dai fratelli Russo per Endgame. Non si può quindi affermare con certezza che uno dei prossimi episodi del MCU avrà un protagonista LGBT, ma si tratta comunque di un’apertura significativa.

Una possibilità a dire il vero ci sarebbe stata in passato, col personaggio di Valchiria interpretato da Tessa Thompson in Thor: Ragnarok (qui la nostra recensione). L’attrice sostiene di aver recitato la parte di una donna bisessuale, e che una scena che alludeva apertamente alla sua sessualità sia stata tagliata in fase di montaggio.

Quanto è interessante?
7