Venom 2, quanta violenza ci sarà nel film con Tom Hardy?

Venom 2, quanta violenza ci sarà nel film con Tom Hardy?
di

Venom 2 ha avuto un esordio incredibile al box office negli USA, dove è approdato in sala il 1 Ottobre. I fan italiani sono ancora in attesa del suo arrivo, previsto per il 15 Ottobre. Nel frattempo ci si fa un'idea con ciò che si ha. E una cosa avrebbe in effetti suscitato una domanda: quanta violenza c'è nel film?

L'elemento che ha fatto nascere la questione è il fatto che Venom: La Furia di Carnage è vietato ai minori di 13 anni, e non di 17 come ci si sarebbe aspettato. Infatti bisogna ricordare che il film introduce Carnage, che è un simbionte famoso per essere particolarmente violento, e che è legato a Cletus Kasady, un serial killer ancora più folle del simbionte. I fan già avevano avuto dubbi in occasione del primo film, anche quello PG-13 rated, perché con un personaggio come Venom volevano vedere la violenza vera. Lì tuttavia i produttori se l'erano cavata, non avendo davanti un supercattivo come Carnage che richiedeva scontri epici. Ma qual è stato il trucco usato dal regista nell'ultima pellicola?

Semplice: niente sangue. Quando si verifica uno scontro particolarmente violento nel film, vediamo di tutto ma mai sangue, la cui introduzione avrebbe sicuramente convinto a raccomandare la presenza dei genitori per i minori di 17 anni. Inoltre non si rinuncia mai alla crudeltà degli attacchi di Carnage, ma Andy Serkis utilizza un vecchio trucco: quello di tagliare quando un'azione particolarmente cruenta sta per avvenire. Quindi vediamo l'inizio di alcune terribili azioni, ma un montaggio rapido fa si che non si assista al momento peggiore. Una trovata intelligente, che fa si che più persone possano vedere il film al cinema.

Adesso, mentre la pellicola approda nelle sale di tutto il mondo, Andy Serkis parla della possibilità di un sequel di Venom!

Quanto è interessante?
3