Venom 2, la produzione non riparte: "È ancora troppo rischioso"

Venom 2, la produzione non riparte: 'È ancora troppo rischioso'
di

L'inevitabile rinvio di Venom Let There Be Carnage ha costretto le due mostruose creature a prendersi una pausa, e la situazione potrebbe rimanere stazionaria ancora per diverso tempo.

A rivelarlo è il produttore Dan Wilson, durante un'intervista per Vanity Fair: "Nessuno vuole tornare in un ambiente in cui ci sono dei rischi, e ciò vale anche per la troupe e non solo per gli attori. Riguarda tutti coloro che sono coinvolti sul set. C'è nervosismo, ed è naturale e comprensibile".

Lo sblocco della situazione in Inghilterra ha permesso a progetti come The Batman di ripartire, ma in America l'allarme sanitario è ancora ai massimi livelli, e a ciò si sono aggiunte le violente proteste che hanno infiammato tutto il territorio in seguito alla morte di George Floyd. Anche volendo, il clima di lavoro potrebbe non essere quello ottimale e ogni minima difficoltà si ritroverebbe ad essere ingigantita a dismisura. Come abbiamo appreso dai video sul set di Venom, una parte di riprese dovrebbero svolgersi tra le strade di Los Angeles, il che al momento è impensabile.

Il produttore ha comunque dichiarato che la riapertura con delle regole speciali, quando lo Stato lo permetterà, è stata presa in considerazione: "Nei piani che abbiamo discusso, è stato preso in considerazione, ma vedremo quando arriveremo a quel punto".

Purtroppo al momento dobbiamo accontentarci di immaginare il look del nuovo personaggio, grazie alle fan art di Carnage proposte dagli appassionati.

FONTE: cbm
Quanto è interessante?
3