Venerdì 13: la causa per i diritti è un "incubo" secondo lo sceneggiatore

Venerdì 13: la causa per i diritti è un 'incubo' secondo lo sceneggiatore
INFORMAZIONI FILM
di

Anche se la stessa Blumhose si è definita, spesso, interessata a realizzare un nuovo film su Venerdì 13, un nuovo film - al momento - è impossibile per via di una causa in corso riguardo i diritti.

Ricorderete che, negli anni '80, per inseguire il successo di Halloween, Sean Cunningham si assicurò i diritti per un potenziale progetto chiamato Venerdì 13 e ingaggiando lo sceneggiatore Victor Miller per scriverlo. Il film fu un tale successo da guadagnarsi 10 sequel, un crossover ed un reboot. Ma la causa in corso fu scaturita dal personaggio di un adulto Jason Voorhees, diventato il "protagonista" della serie, anche se questo killer non apparve fino al secondo episodio del franchise, non scritto da Miller.

Lo sceneggiatore, intervistato a riguardo, ha spiegato: "Tutti stanno cercando di sistemare anche le piccole cose e mettere i puntini sulle i, reclamare le cose che appartengono e cose del genere. Per me, è un incubo. Se hai due persone agli opposti di un tavolo... è tipo il poker. Nessuno dirà "bene, tu ti prendi quella metà dei soldi e io quest'altra". Non è cosi che funziona. E non posso essere troppo specifico. Non so cosa accadrà per un nuovo film. Forse, alla fine, dovrò dare la mia approvazione su alcune cose, del tipo 'hey, ho scritto il primo, parliamo'. Ma queste sono persone che hanno cenato per 30 anni, non vogliono separarsi nemmeno da un centesimo. Io vorrei essere solo più coinvolto. Chissà. Forse lo sarò, forse no.".

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1