L'uomo nel mirino: Clint Eastwood tra serpenti letali e la storia d'amore con Sondra Locke

L'uomo nel mirino: Clint Eastwood tra serpenti letali e la storia d'amore con Sondra Locke
di

Stasera su Iris alle 21:10 torna in onda L'uomo nel mirino, il primissimo 'cop movie' diretto e interpretato da Clint Eastwood nel 1977, ben sei anni prima di Coraggio fatti ammazzare.

La trama segue l'agente di polizia Ben Shockley e i suoi tentativi di scortare una testimone che la mafia vuole eliminare, e in gran parte è stato girato nel deserto del Nevada: è proprio qui, durante le riprese, che Clint Eastwood si imbatté per caso in serpente 'kingsnake' (Lampropeltis) dall'aspetto assolutamente letale ma innocuo.

L'attore ha subito provato a condividere la sua strisciante scoperta con Sondra Locke, l'attrice co-protagonista, ma la donna non l'ha presa bene. "Ho avuto la tipica reazione che ci si aspetterebbe da chiunque, ho strillato e sono corsa via" ha ricordato tempo dopo l'attrice. "Ma Clint mi ha detto: 'No, Sondra, guarda com'è bello, vieni qui!' Così mi sono avvicinata e devo ammettere che sulla pelle aveva dei segni meravigliosi. Ma prima che me ne rendessi conto, mi si stava arrampicando addosso!".

A quel punto, come niente fosse, Clint Eastwood ha riportato il serpente nel deserto. Tra l'altro Sondra Locke è stata una delle sue compagne di vita: ma al contrario dei personaggi che interpretano, che alla fine del film fantasticano sul loro futuro insieme, i due attori non volevano figli nella realtà. Come noto l'attrice ha abortito due per la star, e sebbene Eastwood abbia generato almeno otto figli in varie relazioni nel corso dei decenni, solo uno di loro (la figlia che ha generato all'età di 66 anni con la sua seconda moglie) ha vissuto effettivamente col padre.

Quanto è interessante?
1