L'uomo invisibile, ci sarà un sequel? Ecco cosa ne pensa Elisabeth Moss

L'uomo invisibile, ci sarà un sequel? Ecco cosa ne pensa Elisabeth Moss
di

In Italia doveva uscire nelle sale il 5 marzo ma la pandemia di Coronavirus ha rovinato i piani e tutto è slittato sull'on demand. Stiamo parlando de L'uomo invisibile, film diretto da Leigh Whannell che adatta in chiave moderna il romanzo di H.G. Wells. I fan possono pensare ad un sequel del film? A rispondere è la star, Elisabeth Moss.

Intervistata da Bloody Disgusting l'attrice esprime la sua opinione sulla possibilità di un seguito del film:"Guarda, se la gente lo vuole è una parte importante di ciò di cui abbiamo bisogno per farlo. Quindi dì la fuori che lo vuoi e ti aiuterò!" ha esclamato la star all'intervistatore.
L'uomo invisibile si è rivelato un successo di critica e pubblico. Un grande risultato, considerando che il progetto è rimasto in gestazione diverso tempo; nel 2006 inizialmente era previsto un film con Johnny Depp protagonista, ma dopo il lancio del Dark Universe e il flop de La mummia, Universal ha cambiato approccio con L'uomo invisibile.

Una versione moderna e low budget che ha avuto grande successo. L'uomo invisibile racconta la storia di Cecilia (Elisabeth Moss), una donna che cerca di rifarsi una vita dopo il suicidio del violento ex fidanzato.
Tuttavia qualcosa non quadra e l'uomo potrebbe non essere davvero morto. Per Cecilia è l'inizio di un incubo senza fine.
Su Everyeye trovate la recensione de L'uomo invisibile e un approfondimento sulla storia dell'uomo invisibile al cinema.

FONTE: Screenrant
Quanto è interessante?
1