Gli Stati Uniti e i giuramenti, quando un consigliere giurò sullo scudo di Captain America

Gli Stati Uniti e i giuramenti, quando un consigliere giurò sullo scudo di Captain America
di

Pochi giorni fa Joe Biden ha giurato sulla Bibbia, diventando il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America. Biden ha espresso il proprio giuramento sulla gigantesca Bibbia di famiglia, tramandata da generazione a generazione e sostenuta durante la cerimonia dalla moglie, Jill Biden. Ma negli USA è possibile giurare su qualsiasi cosa.

Giurare sulla Bibbia è più che altro una questione di tradizione e ha un significato più simbolico che religioso. Ecco perché, nonostante molti neo-presidenti abbiano giurato sulla Bibbia in realtà avrebbero potuto giurare su qualsiasi testo. O addirittura su qualsiasi oggetto.
Come capitò del resto ad un consigliere della cittadina californiana di San Jose nel 2017.

Il 24 gennaio 2017, il consigliere repubblicano Lan Diep si presentò in aula per prestare giuramento impugnando il celebre scudo di Captain America. Una perfetta replica, ovviamente.
Una delle rarissime copie dello scudo utilizzato da Steve Rogers (Chris Evans) in Captain America: Il Primo Vendicatore.
"Non ho voluto esprimere una metafora, se non che lo scudo rappresenta i più alti ideali americani ed io spero di aspirare a quegli ideali di correttezza, giustizia egualitaria e democrazia durante il mio mandato. Ma in realtà, avevo questo scudo impressionante e non vedevo l'ora di trovare l'occasione giusta per sfoggiarlo" dichiarò all'epoca Diep.

Se siete anche voi amanti di Captain America come Lan Diep leggete la nostra recensione di Captain America: il Primo Vendicatore e la recensione di Captain America: Civil War.

Quanto è interessante?
2
Gli Stati Uniti e i giuramenti, quando un consigliere giurò sullo scudo di Captain America