Una Alice più umana in Resident Evil Afterlife.

di

In un'articolata intervista pubblicata sulle pagine del website specializzato in cinema horror ShockTillYouDrop, la protagonista del franchise cinematografico di Resident Evil, la splendida Milla Jovovich, ha avuto modo di parlare della pellicola e dell'evoluzione del suo personaggio in "Resident Evil Afterlife..

Nel quarto capitolo, girato da Paul W.S. Anderson direttamente in 3D con le stesse macchine da presa adoperate per Avatar, vedremo una Alice più "leggera" anche se l'attrice non ha voluto rivelare al sito per quale motivo. Ovvie le lodi sperticate alla spettacolarita della pellicola, dato che tutte le scene sono state concepite per sfruttare al meglio tale tecnologia: "Gli stunt sfruttano alla grande il 3D, anche se abbiamo cercato di mantenere il tutto apprezzabile anche in 2D perché sappiamo che molte persone magari non possono permettersi la spesa maggiorata dei biglietti per il 3D o che questa tipologia di cinema non è diffusa in tutte le città. Questo è un punto che abbiamo tenuto in grande considerazione per far si che Resident Evil Afterlife possa risultare divertente a prescindere da dove lo si veda." A proposito del suo character dice: "Alice perde i suoi poteri in questo film è per me è una gran cosa perché questo fatto la ende più umana. Cosa che, a conti fatti, è quello che ha sempre desiderato. Le donerà una sorta di leggerezza che l'allontanerà dallo stereotipo della badass, della supereroina.".
Resident Evil: Afterlife uscirà il 10 settembre 2010 negli Staes e il 17 in Italia.

Quanto è interessante?
0
Una Alice più umana in Resident Evil Afterlife.