Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, McDormand fu convinta da Joel Coen: 'Sta zitta e fallo!'

Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, McDormand fu convinta da Joel Coen: 'Sta zitta e fallo!'
di

Se Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri è stato il film che nel 2017 ha fatto emozionare il mondo intero e rischiato, pochi mesi dopo, di fare le scarpe a produzioni ben più imponenti alla Notte degli Oscar lo si deve soprattutto alla straordinaria interpretazione di Frances McDormand.

L'attrice riuscì a presentare nella maniera più efficace possibile il dolore e la ricerca di verità e giustizia di una madre che ha visto morire sua figlia, arrivando così ad alzare una meritatissima statuetta da Miglior Attrice Protagonista agli Academy Awards 2018 nonostante la concorrenza spietata di gente come Maryl Streep, Saoirse Ronan e Margot Robbie.

Non tutti sanno, però, che l'attrice ebbe più di un'esitazione al momento di dover accettare il ruolo nel film di Martin McDonagh. A raccontarlo è stata la stessa McDormand, che ha anche spiegato quanto fondamentale sia stata la spinta del marito Joel Coen nel farle prendere la decisione giusta.

"Quando mi fu proposto il film avevo 58 anni. Mi preoccupavo del fatto che le donne di quella estrazione socio-culturale solitamente non aspettino di avere 38 anni per fare il primo figlio. Quindi ne discutemmo per un sacco di tempo, fui indecisa per un bel po', finché mio marito non mi disse: 'Sta zitta e fallo!'" è stato il racconto dell'attrice.

Insomma, tocca rivolgere un ringraziamento anche al buon Joel se oggi possiamo godere della splendida performance di sua moglie! Per saperne di più, intanto, qui trovate la nostra recensione di Tre Manifesti a Ebbing, Missouri.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
1