Trapelano le immagini delle creature di Alien: Covenant

di

Dal set di Alien: Covenant, sequel di Prometheus, sono trapelate alcune immagini che ritraggono molte dei modelli che sono stati usati per dare vita alle mostruose creature del film. Attenzione però: spoiler alert!

Diamo allora un’occhiata al bestiario che ci troviamo davanti: ci sono sicuramente le iconiche uova e i terribili facehugger che fin dal primo film della serie si sono impegnati a fecondare esseri umani e non solo e a dare vita allo Xenomorpho; ma la vera novità sta in quello che per ora chiamano il Neomorpho, che sembra assomigliare ad una variante malformata della celebre creatura: ne vediamo la fronte gonfia e la bocca asimmetricamente deformata che mostra dei denti grigi e rovinati sul lato destro.

Non si sa se questa sia la forma iniziale del mostro o se magari esso venga ridotto così dopo lo scontro con uno dei protagonisti (o con qualche altra creature) che lo lascia sfregiato in volto. Girano voci che l’androide David (Michael Fassbender) sarà impegnato a condurre diversi esperimenti su questa specie aliena, quindi il Neomorpho potrebbe essere il risultato di qualche manipolazione genetica. Staremo a vedere.

Va inoltre notato che i denti dello Xenomorpho sono trasparenti, mentre quelli montati su questo modello sono decisamente opachi. Potrebbe allora essere una creatura nata dall’interno di un essere non-umano; in fondo non sarebbe la prima volta, dato che la serie ci ha già presentato Xenomorphi nati da cani o (in Alien vs Predator) da altre specie aliene.

Alien: Covenant è diretto da Ridley Scott e arriverà nei cinema nell’agosto dell’anno prossimo.

Quanto è interessante?
0