Toy Story 4: Rashida Jones commenta il suo addio al progetto

di

Rashida Jones è tornata a commentare il suo abbandono del progetto Toy Story 4, di cui inizialmente avrebbe dovuto curare la sceneggiatura insieme a Will McCormackal.

Rashida Jones e Will McCormackal hanno infatti lasciato la pre-produzione del quarto capitolo dedicato a Woody e Buzz nel momento culmine del movimento #MeToo a causa delle avance verso la Jones dell’allora presidente Pixar John Lasseter. Successivamente, i due motivarono la loro uscita lamentando una mancanza di diversità all’interno del team creativo che desse egual peso a tutti i membri coinvolti.

In una recente intervista concessa a Net-A-Porter, la Jones è tornata sull’argomento: “La situazione era complicata. Guardavi la Pixar e ti accorgevi che in oltre venticinque anni della sua storia una sola donna aveva diretto un loro film, ed è pure stata licenziata. Ma questo non è diverso da quello che succede in qualsiasi altro studio di Hollywood. Tutto quello che posso fare è essere me stessa, parlare ed essere onesta quando sento che qualcosa non riflette il mondo com’è oggi. All’interno di una corporazione devi avere un valore”.

La sceneggiatrice, nelle sue parole, fa ovviamente riferimento a Brenda Chapman, mente creativa dietro a Ribelle – The Brave che curò il progetto per anni prima di essere licenziata e sostituita da Mark Andrews a causa delle rituali divergenze creative.

Noi abbiamo deciso di abbandonare a causa di divergenze creative, ma ancora più esattamente per divergenze filosofiche”, si leggeva nel comunicato di Rashida Jones e Will McCormackal, diffuso lo scorso novembre. “Ci sono così tanti talenti alla Pixar e noi rimaniamo grandi fan dei loro film. Ma c’è un problema quando donne e persone di colore non hanno la stessa rilevanza creativa di tutti gli altri”.

Recentemente, Deadline ha confermato che la Disney e la Pixar hanno ingaggiato la sceneggiatrice Stephany Folsom per lavorare al nuovo capitolo della saga. La Folsom è famosa per essere entrata nella Black List delle sceneggiature con il suo originale 1969: a Space Odyssey Or: How Kubrick Learned to Stop Worrying and Land on the Moon; di recente ha lavorato con la Disney e con i Marvel Studios per riscrivere la sceneggiatura di Thor: Ragnarok. Sfortunatamente, la WGA le ha negato la possibilità di apparire nei credits della pellicola.

Quanto è interessante?
6