Top Gun: Maverick, Joseph Kosinski: 'Un terzo film? È Tom Cruise che dev'essere convinto!'

Top Gun: Maverick, Joseph Kosinski: 'Un terzo film? È Tom Cruise che dev'essere convinto!'
di

Non esisterebbe Top Gun senza Tom Cruise: il film che lanciò definitivamente la carriera della star di Mission: Impossible è legato a doppio filo al suo protagonista, che non a caso si è occupato (com'è solito fare, d'altronde) di qualunque aspetto relativo alla produzione di questo sequel. Ma quali sono le sue intenzioni per il futuro?

Già, perché mentre Top Gun: Maverick sfonda il muro dei 600 milioni d'incasso qualcuno comincia già a parlare di un ulteriore sequel: il regista Joseph Kosinski, però, ha voluto mettere le mani avanti ricordando che l'ultima parola, da questo punto di vista, spetta e sempre spetterà al solo Tom Cruise.

"Ci sono voluti 36 anni per convincere Tom a fare questo qui! Dipende da lui, lui è quello che dev'essere convinto. È così che il progetto ha preso piede, con me e Jerry [Buckenheimer] volati a Parigi per parlargliene. Dipende tutto dalla storia, dipende dalle emozioni. Se potessimo immaginare qualcosa, un modo per far tornare Maverick ad avere a che fare con questi giovani piloti imparando qualcosa di nuovo, allora si potrebbe fare. Ma per ora penso che continueremo semplicemente a goderci questo film" sono state le parole di Kosinski, che recentemente si è detto speranzoso di bissare il successo di Top Gun: Maverick con il suo film con Brad Pitt.

Cosa ne dite? Credete che Top Gun: Maverick abbia lasciato spazio all'eventualità di un sequel? Pensate ci siano ancora storie da raccontare in tal senso? Diteci la vostra nei commenti: chissà che Tom Cruise non decida di darvi ascolto!

Quanto è interessante?
4