Tonya: nel film con Margot Robbie nessuno riuscì ad imitare Tonya, neanche Margot Robbie

Tonya: nel film con Margot Robbie nessuno riuscì ad imitare Tonya, neanche Margot Robbie
di

Stasera su Rai 4 a partire dalle 21:20 torna in onda Tonya, celebre e acclamato biopic diretto da Craig Gillespie e interpretato dall'amatissima superstar Margot Robbie, che figura anche come produttrice e che ottenne una candidatura come miglior attrice protagonista agli Oscar.

Il film è incentrato sulla vita della controversa pattinatrice su ghiaccio Tonya Harding, interpretata dalla Robbie, che nel 1994 si rese protagonista di uno dei più grossi scandali sportivi nella storia degli Stati Uniti d'America, l'aggressione alla pattinatrice Nancy Kerrigan.

La Harding oggi è ricordata soprattutto per quel gesto, che le costò anche una squalifica a vita, ma gli appassionati di pattinaggio su ghiaccio ne conoscono anche l'indubbio talento, che la rese la seconda donna in assoluto, dopo la giapponese Midori Itō, in grado di eseguire un triplo axel in una competizione ufficiale.

Proprio questo aspetto unico del talento di Tonya complicò non poco la produzione del film: sebbene Margot Robbie si fosse allenata mesi e mesi per eseguire tutte le scene sui pattini, non fu mai in grado di replicare il celebre triplo axel, e allo stesso modo la troupe non riuscì ad ingaggiare nessuna controfigura per sostituirla, dato che sono pochissime le pattinatrici in grado di eseguire questo particolarissimo e difficilissimo salto. Il produttore Tom Ackerley dichiarò: "Ci sono state solo sei donne dopo Tonya Harding che hanno fatto un triplo axel, anche se ce ne fosse una in grado di farlo oggi sarebbe stata una pattinatrice da Olimpiadi che non avrebbe mai corso il rischio di farlo per un film."

Per questo motivo, alla fine, la scena del salto venne realizzata con l'uso di effetti visivi.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo alla recensione di Tonya e ai segreti sul look di Margot Robbie.

Quanto è interessante?
5