Tomb Raider: Alicia Vikander parla delle riprese estreme del film

di

Alicia Vikander come noto darà il volto al nuovo film dedicato alla saga di Tomb Raider e ispirato al reboot videoludico con cui Crystal Dynamics ha rilanciato il personaggio nel 2013.

Intervistata da Entertainment Weekly, l’attrice Premio Oscar per The Danish Girl ha parlato del tipo di personaggio che vedremo sullo schermo e del faticoso lavoro svolto nelle riprese più estreme. “Lei ha forza, tenacia, curiosità e l’intelligenza che l’ha sempre contraddistinta, ma abbiamo rimosso tutta la sua esperienza. Non ha mai affrontato alcun tipo di avventura. Pensava di essere bloccata nel mondo degli affari a Londra, ma poi arriva questa enorme mole di informazioni. E sarà solo l’inizio”.

Poi, per quanto riguarda le riprese: “Abbiamo girato parecchie scene marine. Ho trascorso gli ultimi due giorni di riprese in un tank ed era la 16esima volta che venivo inzuppata e immersa in acqua. Per una scena d’azione in particolare abbiamo utilizzato la struttura delle Olimpiadi di Londra. Mi hanno gettato giù per il fiume – con le mani legate – per circa 50 volte. Non c’era bisogno di recitare, stava tutto nella mia rezione”.

Diretto da Roar Uthaug, su una sceneggiatura di Geneva Robertson-Dworet (Transformers: L’ultimo cavaliere), Tomb Raider approderà nelle sale statunitensi il 16 marzo 2018.

FONTE: EW
Quanto è interessante?
8