Tom Hardy: dal set al ring per curare la sua dipendenza

Tom Hardy: dal set al ring per curare la sua dipendenza
di

Tom Hardy non ha mai nascosto una giovinezza fatta di eccessi e abusi di droghe e non ha mai negato un passato difficile, ponendo la sua storia come esempio da non seguire per molti. Tra le varie strade che ha intrapreso per combattere la dipendenza una ha nel combattimento il suo tratto distintivo.

Il 45enne Tom Hardy, che oramai vanta una carriera di tutto rispetto, ha da poco aggiunto al suo curriculum anche una vittoria particolare. Iscrittosi al Brazilian Jiu-Jitsu Open Championship di Milton Keynes l'attore, forte della sua cintura blu, ha vinto tutti i suoi incontri per poi aggiudicarsi la corona di campione.

Ponendosi anche con questa vittoria a modello per i tanti, sul ring ha rappresentato l'organizzazione no-profit REORG, che incoraggia i veterani, il personale militare e i primi soccorritori a utilizzare l'arte marziale come forma di terapia: "La semplice formazione, per me (come hobby e amore privato) è stata la chiave fondamentale per sviluppare ulteriormente un senso più profondo di resilienza interiore, calma e benessere. E non posso non sottolineare l'importanza che ha avuto e l'impatto sulla mia vita e su quella dei miei compagni di squadra", ha affermato Hardy sui social.

Con un percorso di recupero iniziato nel 2000 Tom Hardy è finalmente sobrio e lontano da quel mondo oscuro a cui aveva dato del tu molte volte. Il Jiu-Jitsu brasiliano gli ha dato un'ulteriore spinta a sviluppare quella resilienza e calma interiore fondamentali per combattere battaglie di questo genere. Noi speriamo possa mantenere questo equilibrio per tutta la vita e che possa continuare ad offrirci film e progetto sempre nuovi. Per il momento Venom 3 è stato ufficialmente annunciato e non vediamo l'ora di vederlo al cinema!

FONTE: FN news
Quanto è interessante?
5