Todd McFarlane: "Il film su Spawn non sarà una origin story"

INFORMAZIONI FILM
di

Todd Mcfarlane, creatore della serie a fumetti di Spawn e produttore dell'omonimo film di prossima uscita, in una recente intervista ha dichiarato che non ha alcuna intenzione di perdere tempo col racconto della origin story del personaggio.

Parlando con ComicBook, il leggendario fumettista di Calgary ha affermato: "Non posso raccontare la storia delle origini del personaggio. Non posso farlo e soprattutto non voglio farlo. Sono arcistufo di tutti questi film che perdono così tanto tempo a programmare e costruire, ne ho visti fin troppi negli ultimi anni."

Per spiegare quello che sarà il suo approccio al film, McFarlane ha preso come esempio Wolverine e la maniera in cui è stato trattato dalla Fox nel corso della saga cinematografica degli X-Men: "Perché Wolverine ha avuto così tanto successo? Perché non abbiamo saputo nulla sul suo conto per tanto, tantissimo tempo. Quando hanno iniziato a rivelarci alcuni dettagli sul suo passato, beh, si può dire che è diventato un po' meno figo. Mi piaceva di più quando era ancora un mistero."

Inoltre, l'autore di Amazing Spider-Man ha usato il recente Un Posto Tranquillo di John Krasinski come termine di paragone per il prossimo film di Spawn, ovvero un thriller sovrannaturale che darà allo spettatore darà più indizi che vere e proprie informazioni. Questo approccio "ermetico" calzerebbe a pennello con le precedenti dichiarazioni dell'autore, che qualche tempo fa aveva anticipato che il protagonista non avrebbe detto neanche una parola durante tutto il film.

Spawn sarà diretto da Todd McFarlane e, come vi abbiamo comunicato qualche giorno fa, vedrà l'attore premio Oscar Jamie Foxx nei panni dell'oscuro protagonista. Il film sarà ambientato a New York e servirà da reboot per il film del 1997 diretto da Mark A.Z. Dippé. Inoltre, la volontà del regista è quella che il nuovo film sia il punto di partenza per una saga cinematografica sul personaggio.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
5