No Time To Die: la première cinese del film di James Bond annullata per il coronavirus

No Time To Die: la première cinese del film di James Bond annullata per il coronavirus
di

La première cinese di No Time To Die, il nuovo film della saga di James Bond, è stata ufficialmente annullata a causa del focolaio in corso del coronavirus. Il venticinquesimo capitolo del franchise di Bond vedrà per l'ultima volta Daniel Craig nei panni dell'agente 007, e nell'ultimo anno sono state molte le speculazioni intorno al successore.

La curiosità intorno al nuovo capitolo di Bond è aumentata nei mesi dopo le notizie di un coinvolgimento di Phoebe Waller-Bridge nella sceneggiatura e di Billie Eilish per la colonna sonora; un onore capitato in passato a star della musica del calibro di Adele, Madonna e Sam Smith.
La cancellazione della première cinese del film comprende sia l'anteprima a Pechino che il tour stampa in Cina. Nessun membro del cast apparirà in Cina per promuovere il film a causa della quarantena del coronavirus, così come 'l'incertezza che circonda l'epidemia'.

Il coronavirus ha avuto un impatto devastante sull'industria dell'intrattenimento cinese; sono state chiuse le sale cinematografiche e molte uscite di film importanti sono state rimandate. Anche diversi parchi a tema nel Paese hanno subito gravi conseguenze, come Disneyland a Shangai.
Un effetto collaterale del coronavirus è un crescente interesse per videogiochi e film che parlano di malattie contagiose; tra questi Contagion (2011) ha visto aumentare le visualizzazioni in streaming proprio a causa del coronavirus.
Così come il gioco per smartphone, Plague, ha visto aumentare le vendite. In ogni caso è già possibile ascoltare la colonna sonora di Billie Eilish così come vedere nuove sequenze d'azione di No Time To Die nel nuovo spot.

FONTE: Screenrant
Quanto è interessante?
1