Marvel

Thor: Ragnarok, novità sul ruolo di Skurge e... Planet Hulk

di

Uno dei ruoli di Thor: Ragnarok ancora avvolti nel mistero (lo abbiamo visto in una manciata di frame nei due trailer) è quello di Skurge, il personaggio a cui darà vita l'attore Karl Urban nel film.

Intervistato a riguardo durante il San Diego Comic-Con, Urban ha spiegato: "Quando inizia il film, Skurge sorveglia il Bifrost in quanto Heimdall è scomparso, e poco dopo appare Hela. Skurge deve decidere se allearsi con lei o morire, e il suo istinto di sopravvivenza prevale. Se tornerà a combattere al fianco di Thor? Dovrete aspettare e vedere. Questo sarà il suo dilemma nella pellicola". Karl Urban ha confermato che anche l'iconica ascia del personaggio sarà nella pellicola.

Invece il regista Taika Waititi ha parlato del ruolo di Hulk: "Sapevamo che volevamo Hulk essere Hulk da due anni, quindi lo abbiamo intrappolato in questo pianeta. Io sono sempre stato affascinato dal dualismo tra Banner e Hulk. Vedremo mai un po' di Banner quando Hulk parla? O quando c'è Banner, vedremo mai la personalità di Hulk emergere? E' una cosa che vedremo per la prima volta affrontata in questo film, li vedremo combattere per il possesso del proprio corpo. E poi volevamo che Hulk parlasse, è una cosa che i fan vogliono. Nei fumetti accade, lo so, ma in Age of Ultron, ad esempio, non ha detto una parola... una!".

Riguardo l'adattamento di Planet Hulk, Waititi ha affermato di aver semplicemente preso in prestito alcune cose: "Ho inserito Korg e Miek. E poi ho messo il Gran Maestro a comandare Sakaar, ma non sono cose a cui faccio veramente attenzione. Preferisco creare personaggi fighi, una bella storia e un bel tono anziché essere fedeli al fumetto. E' quando non sei libero a livello creativo che incappi nei problemi".

"Volevamo che Thor affrontasse una vera e propria sfida" continua il regista "Gli togliamo il martello. Non gli facciamo usare la magia o quella di Loki. Vogliamo che non abbia tutti i suoi vantaggi. Deve uscirne fuori usando il cervello e facendosi aiutare dai suoi amici".

Quanto è interessante?
7