Thor Love and Thunder, dov'è stata Jane Foster in tutti questi anni?

Thor Love and Thunder, dov'è stata Jane Foster in tutti questi anni?
di

Fra pochissimi giorni vedremo finalmente Natalia Portman non solo tornare in Thor: Love and Thunder, ma farlo nei panni elettrizzanti di Mighty Thor. La Jane Foster che conoscevamo non c'è più, il che fa sorgere molti dubbi: perché non è apparsa in tutti questi anni, come si è trasformata e quale terribile morbo dovrà sconfiggere?

Nel giro di poche settimane, con l’arrivo dei numerosissimi materiali promozionali fra merchandise, poster e soprattutto trailer, la trama del quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono ha subito importanti rivolgimenti. Dalla scoperta che i Guardiani appariranno a malapena in Thor 4, alla certezza che però saranno validamente sostituiti da un’ospite d’eccezione con un look totalmente nuovo: Jane Foster, ex di Thor scomparsa dai radar assieme alla sua attrice, Natalie Portman. Avevamo sentito brevi accenni su di lei dopo l’ultima apparizione in Thor: The Dark World, considerato tutt’oggi uno dei peggiori disastri del MCU, anche se non a causa sua.

Nelle scene iniziali di Avengers: Age of Ultron, la donna declinava l’invito alla serata con gli Avengers per “il troppo lavoro” – almeno così dice Thor. E già in Ragnarok apprendiamo che i due si sarebbero lasciati. La realtà dietro le quinte è che gli stessi sceneggiatori ammisero che non c’era la necessità di inserirla in sceneggiatura, visti gli sviluppi del film, principalmente incentrato nel rapporto fra fratelli con Loki e giustamente focalizzato solo su di loro. Sono circolate voci di corridoio però, secondo cui l’interprete della Foster non fosse affatto contenta della direzione narrativa intrapresa dal suo personaggio, quella della donzella sempre indifesa e sempre da salvare.

Sembra che questo ritorno, che le voci siano vere o no, le darà nuovo lustro, tanto che Natalie Portman ha affermato di aver accettato il ruolo in Thor 4 solo per impressionare i suoi figli. Sia come sia, resta da capire cosa sia successo a Jane nel corso del suo allontanamento. Pare che la versione offerta dal film in arrivo, apparentemente, sia proprio quella della rottura, a causa della costante assenza di Thor sempre in viaggio fra Asgard e altri Regni e Jane decisa a costruire una vita e una carriera per sé. Ma da dove ripartirà il suo arco e cosa l’ha resa una Dea nel frattempo? Per fortuna ci vengono in soccorso i fumetti, per i quali però avvertiamo la presenza di possibili spoiler, anche se i Marvel Studios potrebbero aver parzialmente modificato il futuro di Jane.

Molto semplicemente, quando Thor smette di “essere degno” di Mjolnir o comunque trova una nuova arma in Stormbreaker, il martello trova un nuovo possessore in Jane. Questo, però, paradossalmente, mette a rischio la sua vita. La descrizione del personaggio nel merchandise, infatti, ha confermato la presenza dell’arco narrativo della malattia, forse già in corso: “Jane combatterà il cancro nella sua forma umana e Gorr nella sua forma divina”. Il problema è che imbracciare Mjolnir eliminerà tutte le “tossine” e sostanze esterne presenti nel suo corpo e quindi (qui sta lo spoiler) anche la chemioterapia che le serve per combattere il cancro. Nel frattempo, è stato reso noto il numero di scene post credits in Thor Love and Thunder.

Quanto è interessante?
3