The Suicide Squad, James Gunn rivela che la Warner pensa ancora al DCEU

The Suicide Squad, James Gunn rivela che la Warner pensa ancora al DCEU
di

Come sappiamo è recentemente uscito nelle sale il The Suicide Squad di James Gunn, e sta già riscuotendo un buon successo. Proprio il regista del film ha rivelato che la Warner Bros si riferisce alla continuity delle pellicole sui suoi supereroi come DC Extended Universe, abbreviato DCEU.

Si trattava inizialmente di un'etichetta non ufficiale, non come il Marvel Cinematic Universe per intenderci. Il termine DCEU è stato coniato nel 2015 da Keith Staskiewicz in un articolo per Entertainment Weekly. Nel 2017 l'allora presidente della DC Entertainment, Diane Nelson, e il Chief Creative Officer della DC, Geoff Johns, dichiararono che si trattava di una definizione assolutamente non ufficiale, non utilizzata né all'interno della Warner né all'interno della DC.

Gunn ha poi smentito questa affermazione. Probabilmente poteva anche essere vera ai tempi, ma la Warner e la DC Films, ora guidata da Walter Hamada, usano da un po' questo modo di dire per riferirsi all'universo di supereroi della DC. E infatti il nome del franchise è stato reso ufficiale nel 2020 con il lancio della piattaforma HBO Max. Secondo Gunn, nell'ultimo periodo si sta lavorando molto per "far sì che tutto combaci molto meglio." Il regista del nuovo The Suicide Squad ha ammesso che nella sua opinione c'è definitivamente un progetto più ampio dietro, e ha rivelato che se ne è accorto proprio mentre girava il film.

Parlando sempre di supereroi, Gunn sta adesso lavorando su un nuovo show che promette tanta azione intitolato Peacemaker. Proprio questo show, secondo il regista, si ricollegherà molto a The Suicide Squad per volontà dei piani alti.

Certo, è vero, la DC ha molti prodotti fra loro abbastanza scollegati. Basti pensare al celebre film su Joker, che comunque non crea problemi nel grande disegno. Molti hanno discusso anche dell'ultima uscita, proprio The Suicide Squad. Come sappiamo c'era già un film omonimo del 2016, e tutti hanno subito pensato che questo di Gunn potesse essere un reboot, oppure un sequel. Ma la DC ha subito chiarito che non è nessuna delle due cose. Mentre i fan continuano a porsi domande su questa questione, la cui risposta probabilmente è semplicemente che sono due film a sé ma che a modo loro si inseriscono in una "continuità", Ayer invece chiede ancora una volta che sia reso pubblico il director's cut del suo Suicide Squad.

La vera domanda, alla fine dei conti, è solo una: Quali sono i progetti della DC per il suo universo?

 
FONTE: COMIC BOOK
Quanto è interessante?
4