The Raid: Joe Carnahan e Frank Grillo sul perché il loro remake sarà differente

di

Come ormai saprete, Joe Carnahan e Frank Grillo si impegneranno per lo sviluppo del remake di The Raid - rispettivamente in veste di regista e star - e recentemente i due hanno rilasciato un'intervista in cui hanno anticipato le caratteristiche della pellicola e che cosa i fan possono aspettarsi dal film.

Joe Carnahan ha iniziato descrivendo i personaggi, che a quanto pare non saranno indistruttibili maestri di arti marziali: "Quello su cui Frank e io stiamo lavorando è l'idea dei componenti delle Forze Speciali. In un certo senso possiamo paragonarli a giocatori di calcio. Non sono mai al 100%, ma hanno sempre qualche vecchia ferita che si portano dietro. Vogliamo creare dei personaggi di cui si possa percepire la vulnerabilità, la mortalità e quindi l'umanità, allontanandoci dall'idea dell'eroe sempre in forma che non sente il dolore. C'è un alto livello di brutalità e violenza nel film che lo rende qualcosa di estenuante e duro.".
Frank Grillo, successivamente, ha dichiarato: "Io e Iko Uwais abbiamo fatto un film in Indonesia lo scorso anno e siamo diventati molto amici. Siamo diventati fratelli. Quando ha sentito di questo progetto mi ha chiesto se ci fosse un posto per lui e così potrebbe essere creato un ruolo nuovo. Si tratta di un film in cui tutti vogliono essere coinvolti.".

FONTE: Joblo
Quanto è interessante?
0