The Predator: altre novità e dettagli sul reboot (Parte 2)

di

Il reboot di The Predator è attualmente in fase di produzione e alcuni giornalisti sono stati tanto fortunati da essere invitati sul set. Ciò che hanno riportato, sono 17 spoilerosi dettagli sul nuovo film R-Rated! Ecco gli ulteriori sette "spunti" rivelati dal regista e dal cast, seguito dei 10 che avete letto nella precedente notizia.

11- Vedremo gli Hellhound!
È confermato! Il film includerà i Predator Dogs, a.k.a. Hellhound, che saranno rivisitati per l'occasione:

"Di certo cercheremo di mantenere alcuni aspetti riconoscibili e familiari dei cani che conosciamo" ha detto il supervisore agli effetti speciali Jonathan Rothbart."Cose tipo i dread. Ma, per esempio, non apriranno le fauci nello stesso modo in cui lo fanno i Predator, ma comunque manterranno l'ampiezza dell'apertura delle mascelle. Nonostante non si aprano lateralmente, mantengono comunque dei dettagli riconoscibili, per far sì che siano senza dubbio parte di questo prodotto. E anche il colore della pelle avrà delle somiglianze."

12- I Predatori hanno alzato il tiro del loro "gioco"
Con 30 anni a disposizione per preparare un nuovo attacco, crediamo che, di certo, i Predatori avranno avuto tutto il tempo possibile a disposizione per preparare un nuovo piano d'attacco, alzando il tiro del "gioco" che hanno in mente per invaderci: "Hanno avuto 30 anni per perfezionare il loro gioco, e lo hanno fatto", ha scherzato Boyd Holbrook. "Stiamo facendo un sacco di cose interessanti per rendere al meglio questo punto - cose veramente sorprendenti, credo."

13- Gli alieni stanno diventando "fisici"

Tornando agli effetti speciali non in VFX, sembra che dovremo aspettarci di vedere gli alieni diventare un po' più fisici, rispetto alle precedenti iterazioni. E anche lo stuntman specializzato nel parkour, Brian Prince, è stato ingaggiato per dare una mano in tal senso.

"La cosa divertente è che i ragazzi che interpretano i Predator sono davvero talentuosi e possono tranquillamente fare parkour in condizioni normali, ma quando ti metti addosso una tuta enorme, per forza di cose ti rallenta. Specialmente la testa, è difficile da manovrare, in quelle condizioni", ha detto Rothbart sorridendo.

14- Ci sarà anche un'altra creatura
I trailer visti finora hanno accennato ad un Predator evoluto e pare che Rothbart non abbia avuto, per adesso, alcuna intenzione di rivelare di cosa possa trattarsi; tuttavia sappiamo che, con il suo team, sta lavorando ad una creatura aggiuntiva in VFX, e, presumibilmente, anche ad "altre creature", il che suggerisce diversi nuovi mostri. Ma chissà...

15- Vedremo sangue, molto sangue e molte budella!
Ok, il nuovo Predator sarà un film in tutto e per tutto R-rated, quindi non sorprende affatto che chi ci sta lavorando, abbia tutta l'intenzione di mostrare il... Mostrabile! Pertanto Rothbart ha promesso sangue, budella e uccisioni al limite della più sfrenata violenza! "Siamo un film R-Rated, e ovunque la sceneggiatura lo richieda, vedremo sangue e budella."

16- Non aspettiamoci di visitare lo spazio esterno
Il film, infatti, si svolgerà prevalentemente sulla nostra Terra, nessun mondo alieno, nonostante siano state realizzate alcune scene con l'ausilio dello schermo verde. "Abbiamo costruito l'esterno della nave spaziale in VFX, mentre gli interni erano un vero set. La nave spaziale, comunque, sarebbe stata troppo gigantesca per essere fatta "fisicamente"." ha spiegato Rothbart, alludendo a qualcosa di davvero epico, dunque!

17- Cosa ha spinto Shane Black a realizzare questo film, infine?
"Ho solo pensato che beh, è un alieno enorme ed iconico, un mito, e mi attirava l'idea di fare un film a tema alieni. E poi in questo film i Predator mostreranno anche di avere un certo umorismo, e la cosa è rarissima negli altri film; insomma, è una cosa nuova, che mi attirava."

Vedremo come avrà concepito questo nuovo capitolo il regista di Iron Man 3, siete curiosi?

Quanto è interessante?
2