The Many Saints of Newark: Leslie Odom Jr. a bordo del prequel de I Soprano

The Many Saints of Newark: Leslie Odom Jr. a bordo del prequel de I Soprano
INFORMAZIONI FILM
di

L'esclusiva proviene, ancora una volta, dall'autorevole Deadline. Leslie Odom Jr. è entrato ufficialmente nel cast del prequel de I Soprano, titolato The Many Saints of Newark, in un ruolo misterioso.

L'attore statunitense va quindi ad aggiungersi ad un già ricco e variegato cast artistico, che comprende, per ora: Alessandro Nivola, Vera Farmiga, Ray Liotta, Jon Bernthal, Corey Stoll, Billy Magnussen, John Magaro e Michael Gandolfini, interprete della versione giovanile di Tony Soprano.

Al momento, non si hanno dettagli ufficiali circa il ruolo che Odom Jr. andrà a ricoprire, anche se è probabile che, considerando l'ambientazione prettamente anni '60, possa trattarsi di uno dei protagonisti principali della faida tra italiani e afroamericani per le strade di Newark. Uno scontro che, come ricorderete, fu uno dei più violenti e sconvolgenti di quello specifico periodo storico.

Secondo Mike Fleming Jr. (che ha scritto l'articolo originale), il personaggio di Odom Jr. si ricollegherà effettivamente a questo conflitto, che oltre a lui vedrà coinvolti il Dickie Moltisanti di Nivola, padre del tenente Christopher. Sembra inoltre che, come rumoreggiato spesso in questi mesi, molti personaggi della serie originale finiranno per fare una comparsata anche in questa annunciata avventura cinematografica prodotta da New Line.

Odom Jr. ha conosciuto la fama internazionale grazie all'interpretazione di Aaron Burr nella serie Hamilton, che gli ha permesso di aggiudicarsi un Tony Award per la miglior performance in un progetto musicale.

Tempo fa, il creatore della celebre serie, David Chase, aveva rilasciato un'interessante dichiarazione in merito a ciò che vedremo nel film:

“Il film affronterà le tensioni tra i neri e i bianchi durante quell’epoca e Tony Soprano sarà parte di tutto ciò, ma come bambino. Quel che più mi interessava era l’infanzia di Tony. Ero interessato ad esplorarla. Sono stato contro la realizzazione del film per diverso tempo e tuttora sono molto preoccupato, ma mi ero interessato a Newark, città da cui provengono i miei genitori, lì dove le rivolte hanno avuto luogo. All’epoca di questi fatti vivevo nella New Jersey suburbana e la mia ragazza lavorava in centro. Ero semplicemente curioso dell’intera faccenda su Newark e ho cominciato a riflettere riguardo a quegli eventi e al crimine organizzato e mi sono semplicemente interessato nel mischiare questi due elementi”.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
1