The Lost City, Sandra Bullock sul cameo di Brad Pitt:"Galeotta è stata la hairstylist"

The Lost City, Sandra Bullock sul cameo di Brad Pitt:'Galeotta è stata la hairstylist'
di

L'inaspettata presenza di Brad Pitt in The Lost City è stata uno shock per gli spettatori, soprattutto perché il film contiene già diverse star di prim'ordine nel proprio cast. La produttrice e protagonista del film, Sandra Bullock, ha spiegato come il cameo di Pitt sia in realtà un 'dare per avere'. Ecco la sua spiegazione.

Bullock ha raccontato che apparirà brevemente in Bullet Train, l'ultimo film di Pitt. Uno scambio di favori?:"No, non l'ho chiamato. Non ho nemmeno parlato con Brad. Io e Brad abbiamo la stessa hairstylist che ci pettina nei film. Si chiama Janine Rath-Thompson. Gli stava facendo il look per Bullet Train e lui ha detto 'Puoi chiamare Sandy e convincerla a fare questo film?'. Non mi ha mai chiamato. Ho parlato solo tramite Janine. E poi, una volta che ho accettato di farlo, ho parlato tramite Janine per convincere Brad a fare questo film. Quindi Janine Rath-Thompson è in realtà il canale per il nostro lavoro". The Lost City è attualmente primo al box-office e sta riscuotendo ottimo successo.

Bullock è anche produttrice di The Lost City e ha raccontato che produrre un film nel quale si recita non è mai troppo semplice:"Perdi molti capelli, ingrigisci in fretta, non dormi, sei costantemente arrabbiata e stressata, ma hai il diritto di dire che dev'essere migliore, hai il diritto di fermare le cose, hai il diritto di trovare i soldi e di combattere per le persone. Il primo film che ho prodotto l'ho girato a New York, ma mi sono fermata un po' perché avevo due bambini bellissimi". L'attrice ha spiegato di aver ripreso a lavorare come produttrice quando i figli sono un po' più cresciuti.

A quanto pare, anche il regista è stato convinto da Sandra Bullock a girare The Lost City.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
2