The Killer, 6 minuti di applausi per David Fincher a Venezia!

The Killer, 6 minuti di applausi per David Fincher a Venezia!
di

L'ultimo film di David Fincher, The Killer, si è guadagnato 6 minuti e 45 secondi di applausi domenica sera alla proiezione in anteprima mondiale del film alla Mostra del Cinema di Venezia. Dopo il plauso di critica ottenuto con Mank, Fincher è tornato con un'altra opera degna di essere ricordata e si è guadagnato gli applausi della Mostra.

L'atmosfera all'interno della sala dopo la prima è stata rispettosa, con Fincher presente senza il suo cast principale ma con un nutrito contingente di collaboratori di Netflix e dei suoi partner cinematografici a guidare gli applausi. Essendo una produzione Netflix, il film non è idoneo per il programma di accordi provvisori della SAG e quindi non può contare sulla promozione da parte del cast e dei suoi sceneggiatori, attualmente in sciopero.

Il film, basato sulla serie di graphic novel di Alexis Nolent e Luc Jacamon, è interpretato da Michael Fassbender ed è il primo film di Fincher dopo Mank del 2020, realizzato sempre per Netflix, che ha ottenuto 10 nomination agli Oscar, tra cui quella per il miglior film, e ne ha vinti due. Recuperate il trailer di The Killer se non lo avete ancora visto.

Fassbender interpreta un assassino che si scontra con i suoi datori di lavoro e con se stesso in una caccia all'uomo internazionale, pur ribadendo che non si tratta di nulla di personale. Nel cast anche Charles Parnell, Arliss Howard, Sophie Charlotte e Tilda Swinton. Andrew Kevin Walker ha adattato la graphic novel, che ha debuttato in Francia con Casterman ed è stata pubblicata negli Stati Uniti da Archaia Studios Press in 10 volumi dal 2006 al 2009. Walker e Fincher hanno già collaborato a Seven, il tortuoso thriller di Fincher del 1995, interpretato da Brad Pitt, Morgan Freeman e Kevin Spacey.

Fincher ha spiegato il motivo per cui ha scelto di raccontare questa storia: "Il compito da svolgere è sentito, è drammatico, la posta in gioco è alta e per molti versi è estremamente procedurale, ci sono molte caselle da spuntare prima di tirare le fila del discorso", ha detto. "Non ho pensato al film come a un film di assassini, ma più come a un film di vendetta".

Il film arriverà nelle sale americane il 27 ottobre, per poi essere distribuito su Netflix il 10 novembre.