Netflix

The Irishman: De Niro vuole impeachment e prigione per Trump, Al Pacino nuovo presidente

The Irishman: De Niro vuole impeachment e prigione per Trump, Al Pacino nuovo presidente
di

Nella notte Robert De Niro ha consegnato al collega e amico Al Pacino l'American Icon Award, un premio che esula dal cinema e celebra le personalità più importanti e significative degli Stati Uniti.

De Niro, uno dei più acerrimi contestatori di Donal Trump, ha reso al presidente degli Stati Uniti un tipo ben diverso di tributo, chiedendo "l'impeachment e l'imprigionamento".

"Non pensavate davvero di cavarvela senza un sano e sincero 'vaffanculo a Trump'", ha detto De Niro a circa metà del suo discorso all'hotel Beverly Wilshire. La dichiarazione è stata accolta da un mix di sentiti applausi e sonori fischi, ma l'attore ha continuato: "Il mio compatriota e amico di una vita Al Pacino non guida l'America, ma forse dovrebbe farlo lui al posto di Trump. Si è guadagnato il nostro rispetto e la nostra ammirazione e merita questo tributo. D'altra parte, l'individuo che attualmente pretende di guidare questo paese non è degno di alcun tributo, a meno che non si pensi al suo impeachment e alla sua reclusione come una sorta di omaggio. Ed è solo così che potrebbe rendere di nuovo grande l'America", ha concluso De Niro, giocando sul celebre motto repubblicano che recita 'make America great again'.

Vi ricordiamo che i due attori, nel corso delle loro rispettive lunghissime e pluripremiate carriere, hanno lavorato insieme in soli tre film, recitando nella stessa scena in due di essi (ne Il Padrino - Parte II non condividono mai lo schermo). Torneranno sullo schermo nel loro quarto progetto, The Irishman, l'atteso nuovo film di Martin Scorsese prodotto e distribuito da Netflix.

Per altri approfondimenti, vi rimandiamo alle dichiarazioni di Martin Scorsese a favore di Netflix e alla volontà della compagnia di streaming on demand arrivare all'Oscar al miglior film con The Irishman.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
7