The Irishman avrà due settimane di programmazione secondo Paul Schrader

The Irishman avrà due settimane di programmazione secondo Paul Schrader
di

Sin dai tempi di Taxi Driver, Paul Schrader e Martin Scorsese sono rimasti collaboratori ma soprattutto amici, anche nei decenni successivi. Proprio per questo motivo le novità che trapelano da Schrader su The Irishman si possono considerare piuttosto attendibili. Scorsese è tornato a dirigere un gangster movie che uscirà su Netflix nel 2019.

Secondo Paul Schrader i fan non dovrebbero aspettarsi una major alle spalle del film, solo perché è un lavoro di Martin Scorsese:"Due settimane, questo è tutto quello che Scorsese può ottenere come finestra cinematografica. A Netflix non interessa la finestra distributiva della sala e questo perché gli studios stanno collassando e Netflix è il nuovo modello. La stessa Netflix ha cambiato le dinamiche di finanziamento, che prima avvenivano nei vari territori di vendita. Vendi all'estero e ricevi i capitali. Netflix e Amazon non vogliono territori. Cercano il mondo intero oppure niente. Per questo se lavori con Netflix vieni pagato in anticipo perchè loro hanno il mondo in mano. Non ci sono dichiarazioni sui profitti del film. In pratica il film è stato pagato prima, ecco perché Martin ha ricevuto 140 milioni di budget".
Netflix al momento non ha rilasciato una data ufficiale di pubblicazione di The Irishman. Il film è attualmente in post-produzione e vede Robert De Niro nel ruolo del mafioso Frank Sheeran, che racconta il coinvolgimento nell'assassinio del gangster Jimmy Hoffa. Il ricco cast di supporto comprende Al Pacino, Ray Romano e Joe Pesci.
Lo sceneggiatore Steven Zaillian ha preso spunto dal romanzo di Charles Brandt, I Heard You Paint Houses come base per lo script.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
2

Gli ultimi Film in uscita in Homevideo BluRay e DVD li trovi in offerta su Amazon.it.