The Divergent Series: Ascendant, Robert Schwentke abbandona la regia

di

Il regista Robert Schwentke ha deciso di abbandonare il suo ruolo in The Divergent Series: Ascendant, quarto e capitolo finale del franchise post apocalittico basato sui romanzi di Veronica Roth. A comunicarlo è una fonte vicina a Entertainment Weekly.

Schwentke pare volesse prendersi del tempo dopo aver diretto il secondo e il terzo capitolo, Insurgent e l'imminente Allegiant, che arriverà a breve nelle sale cinematografiche dopo la distribuzione recente del nuovo trailer in italiano. A dirigere il primo film di Divergent, quando ancora non era The Divergent Series, fu Neil Burger.

Lionsgate ora si muoverà in maniera abbastanza rapida per trovare un nuovo regista del quarto capitolo, anche a fronte del fatto che Ascendant inizierà la propria produzione nel corso di quest'estate. Il film, che vedrà Shailene Woodley nei panni della protagonista, avrà nel cast anche Theo James, Naomi Watts e Jeff Daniels. Schwentke, regista tedesco classe '68, prima di iniziare a lavorare sulla serie di Divergent, aveva firmato la regia di Red nel 2010 e di Lie to me, la serie tv del 2009 ideata da Samuel Baum con protagonista Tim Roth. Con Insurgent, Lionsgate era riuscita a incassare 295 milioni di dollari a livello internazionale, a fronte di una spesa di 110 milioni di dollari per il proprio budget, superando gli incassi del primo film. The Divergent Series: Ascendant dovrà arrivare al cinema il 9 giugno del 2017, un anno dopo l'inizio ufficiale delle riprese.

Quanto è interessante?
0